I fuoriclasse trascinano la Juve

novembre 7, 2005 in Sport da Giovanni Rolle

TORINO – Gli acuti dei suoi fuoriclasse consentono alla Juventus di archiviare con una vittoria la pratica Livorno e di mantenere i due punti di vantaggio sul Milan.

Il succo di Juve-Livorno è tutto in tre minuti della ripresa. Al 14’ un lancio di Thuram pesca in profondità Ibrahimovic e l’attaccante svedese segna con un delizioso tocco a scavalcare il portiere. Non c’è neanche il tempo per esultare che giunge il raddoppio dei campioni d’Italia. Al 15’, infatti, Zambrotta lancia in profondità per la testa di Trezeguet, il quale batte puntualmente Amelia per il 2-0. Subito dopo l’ex granata De Ascentis viene allontanato da campo per un fallo di reazione su Mutu. Tre minuti di fuoco, che annichiliscono la squadra di Donadoni, che nel primo tempo si era resa protagonista di una buona prova corale, che aveva imbrigliato la formazione di Capello.

Sotto di due reti e con un uomo in meno, il Livorno cessa di esistere e nel giro di pochi minuti rischia ripetutamente di subire il terzo gol dei bianconeri, prima con un colpo di testa ravvicinato di Ibrahimovic su traversone di Nedved, poi, sulla ribattuta di Amelia, Tregeguet non riesce a correggere in rete il rimpallo. Qualche minuto dopo è Camoranesi, da poco subentrato a Mutu, a sfiorare il terzo gol. Come già era accaduto mercoledì scorso contro il Bayern, la prestazione dell’oriundo argentino dura soltanto pochi minuti. Camoranesi viene infatti ammonito per una pesante entrata ai danni di Lucarelli, che scatena la reazione dei giocatori livornesi. L’intervento dell’oriundo argentino meritava probabilmente il cartellino rosso, ma Camoranesi viene graziato dall’arbitro Brighi, che limita il proprio provvediemento al giallo, obbligando Capello correre ai ripari sostituendo l’ex veronese con Balzaretti, mentre anche Lucarelli deve abbandonare il campo claudicante.

La partita finisce con la terza marcatura juventina nel recupero, ad opera di Del Piero. Servito in profondità da Ibrahimovic, il capitano bianconero evita l’intervento di Amelia e tocca in rete la palla del definitivo 3-0.

JUVENTUS-LIVORNO 3-0

RETI: 14’st Ibrahimovic, 15’st Trezeguet, 47’st Del Piero.

JUVENTUS: Abbiati, Zambrotta, Thuram, Cannavaro, Chiellini, Mutu (18’st Camoranesi, 41’st Balzaretti), Emerson, Vieira, Nedved, Trezeguet (29’st Del Piero), Ibrahimovic. All. Capello.

LIVORNO: Amelia, Melara, Vargas, Galante, Pfertzel (28’st Prates), Morrone, Passoni, De Ascentis, Coco, Lazetic (34’st Bakayoko), Lucarelli (43’st Betanin). All. Donadni.

ARBITRO: Brighi di Cesena.

NOTE: 17’ st espulso De Ascentis (L). Ammoniti: 18’pt Melara, 17’st Mutu, 32’st Vargas, 40’st Camoranesi. Spettatori: 28.897.

di Giovanni Rolle