Grinzane XXVI

giugno 22, 2007 in Attualità da Stefano Mola

LA CERIMONIA

GhoshSabato 23 giugno 2007, alle ore 16:30, come sempre all’ombra delle possenti torri del castello di Grinzane Cavour, si terrà la cerimonia di premiazione della edizione XXVI del Premio Grinzane Cavour.

A CHI IL GRINZANE 2007?

C’è già una lista di riconoscimenti nutrita e di alto profilo, ne parleremo a breve. Non restano che due casella vuote: quelle delle sezioni narrativa italiana e narrativa straniera. Come piccolo pro memoria, vi elenchiamo i sei finalisti, e per ciascuno, il link alla recensione.

Narrativa Italiana

  • Gianni Clerici, Zoo (Rizzoli)

  • Marcello Fois, Memoria del vuoto (Einaudi)

  • Rosa Matteucci, Cuore di mamma (Adelphi)

    Narrativa Straniera

  • ‘Al Al-Aswani (Egitto), Palazzo Yacoubian (Feltrinelli)

  • Philippe Forest(Francia), Per tutta la notte (Alet)

  • Pascal Mercier (Svizzera), Treno di notte per Lisbona (Mondadori)

    Come ormai ben saprete, la scelta dipende dalle giurie scolastiche. Studenti non solo italiani, ma anche stranieri. In questo senso, il premio ha veramente una dimensione mondiale, e non è forse un caso che molti di coloro che sono saliti sul palco di Grinzane siano poi anche transitati da Stoccolma, per il Nobel.

    Anche quest’anno, proviamo a fare un nostro piccolo pronostico. Dovessimo votare noi (e sarebbe bello, significherebbe essere ancora al Liceo), tra gli italiani sceglieremmo senz’altro il Cuore di mamma di Rosa Matteucci, la cui qualità di scrittura ci ha decisamente convinto e affascinato. Pronostichiamo invece come vincitore Marcello Fois, perché immaginiamo che la forza della sua narrazione possa avere maggiore appeal.

    Per gli stranieri, facciamo coincidere voto e pronostico. Tre bei libri, molto diversi. Abbiamo molto amato il romanzo di Pascal Mercier, ma per la vitalità, per la capacità intrecciare storie, il nostro voto andrebbe all’egiziano ‘Al Al-Aswani e al suo Palazzo Yacoubian.

    GLI ALTRI PREMIATI

    Il Grinzane Autore Esordiente è già stato assegnato e lo condividono Yasmine Ghata (La notte dei calligrafi, Feltrinelli) e Hélène Grimaud (Variazioni selvagge, Bollati Boringhieri) . Il prestigioso Premio Internazionale Una vita per la letteratura , promosso dalla Provincia di Torino, verrà consegnato allo scrittore Amitav Ghosh, uno dei più conosciuti autori indiani in lingua inglese. Il Premio Saggistica d’autore andrà all’autore argentino Alberto Manguel mentre il Premio Dialogo tra i continenti sarà assegnato a Tzvetan Todorov.

    di Stefano Mola