Gregari in musica 2001

giugno 11, 2001 in Spettacoli da Claris

24644Ci sono i grandi nomi della musica italiana e poi ci sono loro, che non sono outsider, ma artisti dalla bravura indiscussa, e proprio per questo ricercati senza tregua, tanto da non avere tempo di brillare come solisti… Usando una perifrasi sportiva (calcistica o ciclistica è uguale!), gli organizzatori li hanno definiti gregari, e subito viene in mente Conti, locomotore del treno Saeco che ha lanciato Re Leone Mario Cipollini verso quattro vittorie in questo Giro d’Italia e 34 in carriera, ovvero la celebre canzone di Ligabue “Una vita da mediano” dedicata ad Oriali, gregario di lusso, vincitore del Mundial calcistico ’82. E poi vengono in mente loro, che forse pochi conoscono per nome, ma in tanti per i virtuosismi al pianoforte, al basso o alla batteria, ovvero alla chitarra. Sono quelli che hanno a disposizione appena qualche minuto nei concerti, quando il ‘boss’ prende fiato e lascia spazio alla band per raccogliere applausi.

Chi sono? Armando Corsi, Natalio Mangalavite, Antonio Marangolo, Elio Rivagli, Giorgio Cordini, Gianni Serino, Franco Testa, Antonello Salis, Andrea Allione, Ares Tavolazzi, Ellade Bandini e Danilo Rea, nomi in ordine sparso tutti collaboratori di illustri star della musica italiana, da Conte a Fossati, da Pino Daniele ad Ornella Vanoni, da Teresa De Sio e Fiorella Mannoia a Guccini, Capossela, Paco De Lucia, Baglioni e Mirian Makeba, De Andrè.

La passerella, di due serate, ha il duplice scopo di assegnare il terzo premio della critica Centrale del Latte di Torino, nonché di inaugurare Muovitipositivo, lo spazio musicale estivo presso p.zza d’Armi. E’ una festa della musica, in cui gli spettatori possono ascoltare due brani per ognuno dei dodici musicisti; ed in conclusione un regalo: gli artisti saranno tutti insieme per suonare in una jam session con musicalità ed atmosfere molto coinvolgenti.

Facile prevedere che se il tempo regala calde serate primaverili, verrà battuto il record delle 10.000 presenze per i gregari di lusso: sperimentatori, arrangiatori, strumentisti, tutti grandi artisti protagonisti del “Premio della critica Centrale del Latte di Torino”, giunto quest’anno alla terza edizione e organizzato da UISP Quadrifoglio in collaborazione con Centrale del Latte in onore dei musicisti che collaborano ed accompagnano le star della musica italiana ed internazionale.

Entrambe le serate sono presentate da Orlando Ferraris, conduttore di RTL 1025,mentre la giuria è composta da noti esponenti del mondo musicale, dal dee-jay Fabrizio Vespa a Pietro Berri, bassista dei Doctor Livingstone, da Luigi Ratclif, direttore di BIG, a Max Fogliato, conduttore di Radio Flash.

Tra gli artisti in gara, citazioni particolari per Mangalavite (già collaboratore di Concato e della Vanoni), Marangolo (direttore artistico per i dischi di Paolo Conte), Rivagli (grande batterista, conosciuto dal pubblico nei concerti con Claudio Baglioni, Ivano Fossati, Ornella Vanoni, Loredana Bertè), Cordini (chitarrista raffinato, per anni collaboratore di Fabrizio De Andrè), Tavolazzi (uno dei migliori bassisti italiani, che ha inciso dischi di musica leggera con diversi artisti tra cui Paolo Conte, Francesco Guccini, Mina, Eugenio Finardi, Lucio Battisti), Bandini, virtuoso della batteria, primo jazzista italiano ad entrare, con il suo gruppo, nel Ronnie Scott di Londra.

Gregari in musica 2001

MUOVITIPOSITIVO

11 e 12 giugno, ore 21.30

Parco Cavalieri di Vittorio Veneto, Torino (c.so Galileo Ferraris angolo c.so Sebastopoli)

di Claris