Grandi Classici a Teatro

ottobre 3, 2004 in Spettacoli da Stefania Martini

EdipoTorna il Festival di Cultura Classica al Teatro Erba. La sesta edizione di questa seguitissima manifestazione è caratterizzata da un ciclo di spettacoli, serate a tema e approfondimenti, tra storia e teatro. A cura di Torino Spettacoli.

Il primo spettacolo in cartellone è I Persiani, tragedia di Eschilo. Andata in scena per la prima volta nel 472 a.c., narra le vicende legate alla clamorosa sconfitta che l’esercito persiano subì nel corso della famosa battaglia di Salamina, ad opera della coalizione greca.

L’opera segna una svolta nel modo di concepire la tragedia greca classica: nell’Atene del V sec. a.c. era, infatti, consuetudine comporre drammi che avessero ambientazione e protagonisti tratti dalla mitologia.

Eschilo, invece, con questa opera, compie due scelte audaci: la prima è quella di narrare la vittoria ateniese sul gigante persiano, per perpetrare il ricordo di tale impresa e renderla leggendaria; la seconda, forse ancora più ardita, è quella di raccontare la vicenda dalla parte del nemico.

Forza, o figli dei Greci, liberate la patria, liberate i bambini, le donne, le dimore degli Dei dei padri e le tombe degli antenati: su tutto questo ora è il gioco. è il grido di incitamento della flotta ateniese all’assalto di quella guidata da Serse.

Adriana Innocenti, che ne firma anche la regia, è accompagnata sul palcoscenico da Piero Nuti, Paolo Vasciminno e Gabriele Goria.

EuripideIfigenia in Tauride sarà in scena dal 14 ottobre, per la regia di Girolamo Angione. Scritta nel 1787 da W. Goethe durante il suo soggiorno in Italia, riprende con toni sfumati l’omonimo dramma di Euripide, rappresentata per la prima volta ad Atene nel 414 a.c.

Ifigenia, giovane figlia di Agamennone, sacrificata ad Artemide per il successo della spedizione contro Troia, diventa sacerdotessa sacerdotessa nel barbaro paese dei Tauri.

Al suo cospetto, un giorno vengono portati due giovani appena catturati: sono suo fratello Oreste, approdato in Tauride con l’amico Pilade dopo aver ucciso Clitennestra, sua madre, per vendicare l’assassinio del padre Agamennone.

Dopo un drammatico processo di riconoscimento, Ifigenia salverà la vita ad Oreste.

Nonostante il lieto fine, Goethe invita lo spettatore a riflettere sull’angoscioso senso di debolezza e di precarietà della condizione umana.

Oh! Oh! Tutto è ormai chiaro. O luce del sole, che io ti veda per l’ultima volta, perché oggi è venuta la rivelazione che sono nato da chi non mi doveva generare, mi sono congiunto con chi dovevo fuggire, ho ucciso chi non dovevo uccidere.

Dopo aver pronunciato queste tragiche parole, Edipo si acceca.

Non poteva che finire in modo tanto drammatico la vicenda che Sofocle racconta in Edipo Re: figlio di Laio e Giocastra, è già adulto quando scopre di aver ucciso un uomo che si rivelerà essere suo padre, ha risolto l’enigma della sfinge, ha sposato una donna che si rivelerà poi sua madre. La scoperta della verità è così dolorosa che non resta che un gesto estremo per poter espiare la colpa.

L’allestimento presentato è curato dal Teatro Stabile d’Abruzzo.

6° FESTIVAL DI CULTURA CLASSICA

EschiloSpettacoli

– Dal 2 al 9 Ottobre, ore 21. Domenica 10 Ottobre, ore 16.

I Persiani

– Dal 15 al 23 Ottobre, ore 21. Domenica 24 Ottobre, ore 16.

Ifigenia in Tauride

– Dal 2 al 6 Novembre, ore 21. Domenica 7 Novembre, ore 16.

Edipo Re

Serate a Tema

– Martedì 11 e Mercoledì 12 Ottobre, ore 21.

La notte dell’inganno. Viaggio alla settima porta

Monologo liberamente tratto da “I sette a Tebe” di Eschilo, protagonista Andrea Beltramo.

Il silenzio del mare. Il tragico archetipo di Edipo sulla II Guerra Mondiale di Vercors.

– Martedì 26 e Mercoledì 27 Ottobre, ore 21.

Gli Acarnesi di Aristofane. Compagnia Torino Spettacoli.

– Venerdì 29 e Sabato 30 Ottobre, ore 21.

Troy Game. A cura degli Allievi Liceo Artistico Teatro Nuovo.

Incontri di Approfondimento

– Giovedì 14 Ottobre, ore 21.

Tra Letteratura e Archeologia.

Ifigenia, sorella ritrovata. Da Euripide a Goethe.

– Lunedì 25 Ottobre, ore 21.

L’Archeologia in Scena.

Maschere e Palcoscenici. Il Teatro di Libarna.

– Giovedì 28 Ottobre, ore 10. Solo su prenotazione.

Liceo Teatrale.

Le Tesmoforiazuse. Le donne in Parlamento. Da Aristofane.

Per informazioni:

Teatro Erba,Corso Moncalieri 24, Torino.

Tel. 011/6615447; Fax 011/6615415.

[email protected]

di Stefania Martini