Gli Alpini nella Protezione civile?

aprile 1, 2002 in Attualità da Marinella Fugazza

30164(1)L’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Piemonte nel tavolo di concertazione avviato con la Conferenza Permanente Regione-Autonomie Locali ha proposto la più ampia partecipazione delle Associazioni di volontariato nel “Comitato regionale di protezione civile” previsto dall’art. 18 comma 2 del DD.L. “Legge Regionale di Protezione Civile”.

Da sempre i Sindaci piemontesi considerano l’Associazione Nazionale Alpini, che ha una grande diffusione in Piemonte, una risorsa importantissima ed irrinunciabile quale supporto alle necessità di protezione civile, come testimoniano le recenti alluvioni e catastrofi che si sono abbattute sulla nostra Regione.

Ed inoltre, tutti gli abitanti hanno grande rispetto e stima per l’operato e l’esperienza dei volontari dell’Associazione Nazionale Alpini.

Sono queste le ragioni che hanno determinato l’ANCI Piemonte a richiedere alla Regione l’inserimento dell’Associazione Nazionale Alpini tra i componenti del Comitato suddetto e l’esplicita introduzione tra i membri dell’Unità di Crisi regionale.

Hanno aderito alla richiesta la Consulta Unitaria dei Piccoli Comuni, la Lega delle Autonomie Locali, l’Unione delle Province Piemontesi, l’UNCEM e tutti i componenti la Conferenza Regione-Autonomie Locali riunitasi il 20 marzo 2002.

Esperienze di valorizzazione dell’Associazione Nazionale Alpini sono già state realizzate nella Regione Veneto e l’ANCI Piemonte auspica che si giunga ad analogo risultato anche nella nostra Regione.

di Marinella Fugazza