Giulietta e Romeo

dicembre 12, 2007 in Spettacoli da Barbara Novarese

Luce.

Silenzio.

Musica.

Ombra.

Giulietta e Romeo _ Festival EuropeoQuando cupido lancia una freccia, origina amore oppure un’infatuazione momentanea giunta all’apice nel momento stesso in cui sboccia?

Forse l’amore altro non è che un fervore passeggero capace di trascendere la realtà ed offuscare i sensi, con l’illusione che il mondo si compiaccia dell’identica esaltazione dei due infuocati amanti.

Odio e amore s’intersecano in un groviglio d’azioni senza logica, scaturite dalla follia d’incondizionate risposte; due sentimenti ingannevoli, come gemelli eterozigoti, diversi ma pur sempre metà di una stessa interezza.

Dall’ironico al tragico… attraverso insolenti sollazzi che fanno sorridere il pubblico senza sviarlo dall’essenza del dramma; un dramma consumato tra la farina di due cucine: quella dei Montecchi e quella dei Capuleti.

Il bianco, spirituale ed etereo, accompagna violenza e disperazione, sfumando nell’ombra consolatrice del sonno eterno. Nella farina si consumano i delitti, nella farina si grida vendetta, nella farina sgorgano le lacrime di una passione destinata a finire troppo in fretta.

Oskaras Korsunovas smorza tutti i colori dell’umana esistenza, trasformando la scenografia monocromatica in un’artistica foto in bianco e nero, che mostra come il presente ed il passato si fondono in uno stesso istante, quando l’ostilità prende il sopravvento. La più romantica storia d’amore di Shakespeare è anche l’esempio di un odio che si alimenta dalle sue stesse ceneri, poiché nessuno ricorda più le ragioni del suo esistere. Sarà la morte a metter fine all’assurda faida… non perché la ragione riprende il posto di comando nella mente dell’uomo, ma perché non ci sarà più nessun successore a trascinare l’incomprensibile tradizione.

ROMEO IR DŽULIETA

di William Shakespeare

drammaturgia: Leonidas Donskis

regia: Oskaras Korsunovas

interpreti: Gytis Ivanauskas, Griedrius Savickas, Rasa Marazaite

scene: Jurate Paulekaite

costumi:Jolanta Rimkute

luci: Eugenijus Sabaliauskas

musiche: Antanas Jasenka

(Romeo e Giulietta) – Progetto Internazionale Festival dei Teatri d’Europa

Fondazione del Teatro Stabile di Torino

in collaborazione con:

Teatro di Roma e UTE – Union Des Theatre De L’Europe

di Barbara Novarese