Giorgio Bettinelli: “In vespa”

febbraio 12, 2001 in Libri da Stefano Mola

[Universale Economica Feltrinelli, lire 12.000]

Siete in una pausa di riflessione della vostra vita, non state facendo niente e vivete in una capanna sulla spiaggia di un’isola indonesiana, i soldi che ricevete lasciando in affitto il vostro appartamento a Roma vi bastano. L’unica scocciatura è che ogni tot mesi dovete uscire e rientrare dall’Indonesia, per avere un nuovo visto di soggiorno. E quando per caso vi regalano una vespa decidete di andare a prendere l’aereo attraversando Sumatra e Giava in vespa, anzi, in Vespa, perché la motocicletta è ormai parte di voi, non potete farne a meno. E quando fate un sogno, in una stanza d’albergo a Singapore, nell’unica notte che trascorrerete lì, il sogno diventa lo scopo della vostra vita: andare in Vespa da Roma a Saigon.

È così che nasce in Giorgio Bettinelli l’idea di girare il mondo in Vespa, e il libro è la cronaca genuinamente entusiasta delle sue avventure attraverso Grecia, Turchia, Iran, Pakistan, India, Bangladesh, Birmania, Thailandia, Laos, Vietnam. E ovviamente ci sono gli incontri, le amicizie, qualche amore, i paesaggi, anche la miseria certo, ma su tutto un soffio di libertà, quello che può dare chi ha scelto uno scopo dritto come un fuso. Così, quasi divorati dalla stessa ansia di arrivare del narratore le pagine scorrono d’un fiato, meglio se con un atlante di fianco, per seguire col dito gli spostamenti pagina dopo pagina. back link check . domain generator La cosa bella è che non siamo di fronte a qualcuno che se la tira e che magari commisera noi mortali nei nostri uffici, non ci distilla ideologie: è bello pensare che non ce ne sia il tempo, perché c’è sempre della strada ancora da fare e della polvere che si solleva dietro alla ruota posteriore, in una lunga scia.

Tra l’altro, ancora non si è fermato: il viaggio descritto nel libro è iniziato nel luglio del 1992 e terminato nel marzo del 1993, raggiungendo Saigon. Nel 1994-95, sempre in Vespa: Alaska – Terra del Fuoco. eminent domain . Nel 1995-96, da Melbourne a Città del Capo. costa rica . Nel 1997 ha progettato il viaggio dal Cile alla Tasmania, attraverso Americhe, Siberia, Europa, Africa, Asia e Oceania, per 150.000 chilometri nell’arco di tre anni. Gli aggiornamenti del suo viaggio si possono trovare al sito: www.piaggio.com/web2000/vespa/start.htm

di Stefano Mola