Fiera Città di Asti

maggio 2, 2001 in Enogastronomia da Momy

Undici giorni ricchi di iniziative e di manifestazioni, 300 espositori e 16.500 metri quadrati sono i numeri salienti della quarantanovesima edizione della Fiera Città di Asti. Madrina d’eccezione dell’evento il soprano Tiziana Fabbricini, da anni una tra le più apprezzate interpreti del melodramma in Italia ed all’estero, protagonista sui palcoscenici di tutti i principali teatri. È stata proprio lei, il 27 aprile, a “tagliare il nastro” dell’area fieristica in piazza d’Armi. Due aree distinte, una al chiuso e l’altra all’aperto, ospitano i visitatori e gli espositori. Nei padiglioni interni ritorna l’area dedicata all’arredamento, mentre nello spazio espositivo all’aperto fanno bella mostra di sé macchinari agricoli, una folta presenza di attrezzature varie per l’edilizia, la casa e il tempo libero, automobili e molto altro, per tutti i gusti e le possibilità economiche. E per i bambini, uno splendido luna park è in funzione per tutto il periodo della manifestazione.

La fiera, aperta tutti i giorni sino a mezzanotte, propone inoltre 10 serate enogastronomiche per soddisfare ogni palato: la formula, ormai collaudata, prevede l’acquisto di un bicchiere in vetro a sole 5mila lire, e dà modo ai visitatori di degustare liberamente molti vini Doc e Docg inseriti in banchi d’assaggio. Accanto ai nettari d’uva è si alternano ad ogni incontro altre tipiche specialità gastronomiche piemontesi: nocciole Piemonte, castagne, riso, olio extravergine d’oliva, formaggi Dop, salumi, piatti tradizionali piemontesi e liguri, dolci, vermouth e rari vini speziati.

Un altro appuntamento da non perdere è l’antica Fiera Carolingia, istituita da Carlo Magno, che mercoledì 2 maggio coinvolgerà l’intero centro cittadino con centinaia di banchi di vendita di ambulanti provenienti da tutta Italia che proporranno ogni genere di merce. Una tradizione che dura da secoli e che coincide sempre, come la Fiera Città di Asti, con i festeggiamenti dedicati a San Secondo, il patrono della città di Asti.

Per chi volesse raggiungere la fiera senza preoccuparsi del parcheggio, è in funzione un servizio di bus navetta gratuiti con partenza (ogni mezz’ora) davanti al palazzo della Provincia. Da quest’anno c’è inoltre un parcheggio a pagamento in via delle Corse; le tariffe sono di 5 mila lire fino a 4 ore di sosta, 8 mila oltre le 4 ore. Il parcheggio resterà aperto fino a mezz’ora dopo l’orario di chiusura della Fiera.

49a Fiera Città di Asti

Periodo: dal 27 aprile al 7 maggio

Luogo: Piazza d’Armi – Asti

Orari: sabato e festivi dalle 14 alle 24, feriali dalle 17 alle 24

Prezzo: L. 7.000 biglietti interi, L. 5.000 ridotti

Il programma delle manifestazioni

Venerdì 27 aprile

Il Consorzio Vini d’Asti e del Monferrato presenta: “Della Barbera e degli altri vini monferrini – Storie e progetti”. Contrappunti musicali con il chitarrista Pimmo Robba.

Sabato 28 aprile

L’Associazione Culturale e Turistica Cavalieri d’Aleramo presenta: “Dal Po al mare, dal riso all’olio, attraverso le strade del sale”.

Esibizione del gruppo etnico-musicale “Adelasia” di Quiliano e del gruppo di animazione storica “A-Storia” di Savona.

Domenica 29 aprile

Selezione Regionale del concorso “Miss Cinema”, valido per il concorso nazionale di “Miss Italia” 2001.

Lunedì 30 aprile

Bruno Gambarotta presenta la terza edizione della sua Guida “Mangiare & Bere in Piemonte” – ristoranti & vini (De Ferrari Editore).

Atmosfere musicali a cura di Paolo Filippone (chitarra) e Fabrizio Berta (fisarmonica).

Martedì 1° maggio

La confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa – associazione provinciale di Asti – presenta: “I gusto del cinema”.

Mercoledì 2 maggio

“Castagne, nocciole e moscato” – banchi d’assaggio di specialità dolci e salate a base di castagne e nocciole, cioccolato, accompagnate da Asti e Moscato d’Asti Docg e Grappe di Moscato. Con la partecipazione dei “Twin Pigs” live music band.

Giovedì 3 maggio

Presentazione della nuova associazione nazionale tra consumatori, per scoprire e percorrere gli itinerari del vino “G wine”. Con la cantante Simona ed il suo gruppo.

Venerdì 4 maggio

L’organizzazione nazionale assaggiatori salumi, sezione di Asti, presenta: “Conoscere e degustare i salumi”.

Sabato 5 maggio

L’OICCE presenta: Storie di vini e di spezie. Antiche e nuove mode del Piemonte enologico raccontate da Pierstefano Berta e Giusi Mainardi.

Presentazione del volume Alla Corte di Re Castelmagno (ed. Primalpe), a cura degli autori Maurizio Ferrari, Ezio Bernardi e Cesare Eandi.

Partecipano il gruppo storico militare “Assedio di Canelli 1613” ed i figuranti della manifestazione “Arti e Mercanti” di Asti Atmosfere d’epoca con i Fairy Tales Music Ensemble.

Domenica 6 maggio

L’Ordre Mondial des Gourmets Dègustateurs ed il Bailliage Langhe e Monferrato della Chaine des Rotisseurs, Association Mondiale de la Gastronomie Premiano il miglior abbinamento vino-cibo tra gli espositori presenti alla Fiera Città di Asti ed il miglior Cocktail a base di vino astigiano, tra quelli presentati dai barman della provincia.

Con la musica del gruppo J. & B.B. – Jazz and Brazilian Blues

di Monica Mautino