Enrico IV

febbraio 16, 2010 in Spettacoli da Redazione

Enrico IVSolo in scena con un microfono e un cavallino a dondolo.

Un attore (Michele Di Mauro) e un compositore (G.U.P. Alcaro) partendo dalla suggestiva ed elettrizzante traccia dell’Enrico IV di Pirandello si divertono a scomporre e ricomporre la vita del testo (e della sua struggente musicalità) shakerandolo con invenzioni di scrittura originali o prese in prestito da altre folli pagine della letteratura e del teatro, (passando da Petrolini a Nijinsky, da Heiner Muller a Carver) con l’intento di elaborare un concerto di parole e suoni che (proprio dalla frantumazione del punto di partenza) trova il respiro necessario per elevare ad una potenza massima la poetica pirandelliana.

E’ l’essenza letteraria e umana della “follia” che Di Mauro porta in scena al Tangram Teatro dal 19 al 21 febbraio per la stagione “Il teatro della differenza”.

Attore eclettico e di straordinaria bravura, Di Mauro, appena terminata la tournèe di Zio Vanja di Checov prodotto dallo Stabile torinese, ritorna sul palcoscenico in una dimensione più intima, un teatro da camera che gli consente digressioni spericolate, come in questo caso, ma di fortissimo impatto.

Accanto a lui GUP Alcaro lo segue costruendo un tessuto sonoro che non è solo contenitore delle parole ma diventa parola stessa.

ENRICO IV

Da venerdì 19 a domenica 21 febbraio, ore 21,00.

Tangram Teatro, Via Don Orione, 5 – Torino.

Biglietto intero € 12.00 ridotto € 8,00

di Redazione Spettacoli