E d’accanto mi passano le femmine

novembre 27, 2001 in Spettacoli da Roberto Canavesi

25124(1)Un attore-narratore come Marco Baliani, un piccolo corpo di ballo diretto da Giorgio Rossi, un’orchestra in piena regola di quattro elementi: questi gli ingredienti per ‘E d’accanto mi passano le femmine’, l’omaggio a Cesare Pavese in scena al Carignano per la stagione dello Stabile.

Nelle intenzioni del regista Luciano Nattino lo spettacolo non vuole essere una trasposizione biografico-celebrativa dello scrittore di Santo Stefano Belbo, piuttosto un excursus suggestivo nell’universo femminile che ne segna e caratterizza l’intera produzione narrativa: le donne realmente incontrate, quelle sognate o idealizzate, quelle protagoniste nelle pagine dei romanzi si incroceranno per dialogare a distanza facendo rievocare frammenti dell’opera letteraria.

La presenza femminile è sempre stata una costante nell’immaginario pavesiano, ‘E d’accanto mi passano le femmine’ è del resto il titolo di una composizione giovanile, ora oggetto di desiderio e di attrazione, ora creatura misteriosa ed ineffabile, sempre comunque elemento di grande fascino e richiamo. Nell’itinerario proposto grande importanza avranno le musiche e le coreografie, funzionali entrambi all’evocazione scenica di quel caleidoscopio di sensazioni e di sentimenti pronti a scaturire da una rievocazione che attraverserà le pagine più significative, da Paesi tuoi a Tre donne sole, da Il carcere a La luna e i falò: una lettura originale, quella proposta da Nattino, che permetterà anche di avvicinarsi al “Pavese uomo” in maniera intima e confidenziale, per andare così alla scoperta in maniera discreta di quanto, a cinquant’anni di distanza dal tragico epilogo dell’Hotel Roma, ci possa ancor oggi legare ad una delle penne più lucide ed apprezzate del Novecento.

E d’accanto mi passano le femmine

Casa degli Alfieri – Teatro Giacosa di Ivrea, con Marco Baliani, i danzatori Giorgio Rossi, Alina Nari, Ambra Senatore ed i musicisti Gabrielle Fioritti, Luca Verardo, Michele Marelli, Alberto Serrapiglio. Effetti visivi di Maurizio Agostinetto.

Teatro Carignano

da martedì 27 novembre a domenica 2 dicembre

Orario: feriali 20.45, festivi 15.30

Prezzi: biglietti da 35 a 45.000 L.

Informazioni e prenotazioni: 011.517.62.46

di Roberto Canavesi