Del Piero litiga con due tifosi

gennaio 27, 2005 in Sport da Roberto Grossi

Se l’umore di Del Piero è quello manifestato ieri all’uscita del centro Sisport, nello spogliatoio della Juve l’ambiente non dev’essere dei migliori. Almeno nei confronti di Pinturicchio. Evidentemente il sistema nervoso del numero dieci, messo ultimamente a dura prova dalle scelte di Capello e dalle dichiarazioni di Giraudo, Bettega e Moggi (“E’ uno come gli altri, un dipendente”) è sull’orlo di una crisi di nervi. La scenetta andata in onda alle ore 14, all’interno del complesso sportivo Fiat è, al riguardo, eloquente. L’allenamento della Juve è terminato da mezz’ora, i calciatori stanno raggiungendo le automobili nel parcheggio riservato (uscita corso Unione Sovietica). Tutti ma non Alex, il quale si dirige nell’altro park, quello utilizzato dai soci della Sisport, adiacente a via Olivero. Nella stradina che dal campo conduce alla vettura Del Piero viene riconosciuto – nonostante lo sguardo basso e il passo veloce – da due frequentatori del circolo, un uomo e una donna di mezza età. Sapendo che l’amica è un’ammiratrice sfrenata di Alex, l’uomo prova a fermarlo per un semplice saluto.

Del Piero, accompagnato dal fratello, risponde con uno sfuggente ‘buongiorno’ e continua imperterrito a camminare. L’uomo rincuora la delusissima amica: Non ti disperare, lui è fatto così.

Del Piero sente tutto, finalmente si ferma e risponde piccato:

Ho salutato, non avete sentito?.

Abbiamo visto come lo hai fatto, lei voleva solo una stretta di mano, risponde a sua volta il socio del circolo.

Vedi di non fare troppo il furbo con me! è la contro-replica seccatissima e inquietante di un Del Piero mai visto così nervoso e aggressivo. Il siparietto, visto e ascoltato da due cronisti che si accingevano a raggiungere la sala stampa per l’imminente conferenza di Thuram, si chiude, per fortuna, qui. Rimane però la delusione della tifosa e l’umore nero di Alex.

di Roberto Grossi