Del Piero: Juve fino al 2008!

ottobre 2, 2003 in Sport da Roberto Grossi

Presentato ieri mattina, nella sala stampa dello stadio Delle Alpi, l’accordo che legherà la Juventus ed Alessandro Del Piero sino al 2008. Molto di più di un semplice contratto calcistico, visto che il numero dieci veneto è stato scelto dalla dirigenza bianconera anche come testimonial per i progetti istituzionali della società di corso Galileo Ferraris (Nuovo stadio, MondoJuve e abbonamenti). Un vero matrimonio quindi tra la Signora e il suo campione, che terminerà la carriera calcistica in bianconero come le ‘bandiere’ del calcio di una volta: “Voglio però giocare ancora dieci-dodici anni – premette subito Alessandro – prima di pensare a fare il dirigente. Sono felice, volevo rimanere qui, era il mio sogno di bambino realizzare la mia carriera nella Juve ed ora si è realizzato. Abbiamo trovato l’accordo molto in fretta e in maniera semplice, non ci sono stati problemi particolari, le nostre idee erano le stesse”. Le cifre, per un campione come lui, sono ovviamente importanti (circa quattro milioni netti all’anno più i premi rapportati ai traguardi raggiunti e agli introiti della Juve) ma Del Piero tende a mettere in secondo piano la questione economica: “Tutti sanno quanto guadagno, sono gli onori e gli oneri di quello che sono e rappresento, ma non mi vergogno certo di prendere tanti soldi, anzi, penso che siano meritati. Ma la questione economica non è stata certo prioritaria e comunque non l’unica che mi ha fatto propendere per rimanere qui. Ci sono altre importanti questioni, come ad esempio coronare il mio sogno di bambino ed essere stato scelto come testimonial per i progetti istituzionali della Juventus. Sono orgoglioso di questo, non vedo l’ora che si costruisca il nuovo stadio che sarà ancora più bello e funzionale dell’attuale Delle Alpi. Sarà uno stadio fantastico. E poi MondoJuve, la casa per gli allenamenti: per uno come me che vive qui da parecchi anni queste novità sono una vera botta d’entusiasmo”.

Annuiscono felici Stefano Del Piero, fratello del campione e suo procuratore – “avere un fratello cliente è una situazione strana ma la trattativa con la Juve si è svolta in maniera talmente serena che tutto è stato meno traumatico” ha dichiarato il Del Piero 2 –, e i fratelli italo-giapponesi Miyakawa che curano l’immagine di Alessandro, tutti seduti al tavolo della conferenza stampa insieme alla triade dirigenziale bianconera. Anche tra il pubblico che affolla la conferenza stampa (tanti i giornalisti presenti) due visi sorridenti: quelli della mamma di Alex, la signora Bruna, e di Sonia, la fidanzata torinese del numero dieci bianconero. Tutti contenti quindi, anche se c’è stato un periodo della vita di Alex in cui ha pensato di lasciare la Juve: “Storia vecchia – ribatte – e comunque la Juve è sempre stata la mia squadra preferita. Qui voglio vincere ancora tanto. La terza stella? Certo, ma non solo. L’obiettivo è quello di essere sempre protagonisti in ogni competizione: questo è il destino della Juve. Il Pallone d’Oro? Per questo Natale sono a posto, ci penserò magari il prossimo anno. Per il mio rientro in campo bisognerà vedere come andranno gli esami della prossima settimana per saperne di più. Credo comunque che ci vorrà circa un mese”.

di Roberto Grossi