Dalla parte degli uomini. Costa-Gavras a Torino

aprile 8, 2009 in Spettacoli da Redazione

Costa-GravasIl Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con il Festival del Cinema Europeo (Lecce, 31 marzo-5 aprile 2009), presenta al Cinema Massimo, dal 6 al 14 aprile 2009, la retrospettiva “Dalla parte degli uomini. Costa-Gavras a Torino.”

Di origine greca ed attualmente presidente della Cinemathéque Française, Costantin Costa-Gavras studia a Parigi, dove nel 1952 si iscrive alla Sorbonne, poi a l’IDHEC (Institut des Hautes Etudes Cinématographiques).

La sua carriera di regista ha inizio nel 1964, con il suo primo lungometraggio “Vagone letto per assassini” e prosegue mantenendosi fedele all’impegno politico e civile con i successivi: “Z – l’orgia del potere” (1969), “L’amerikano” (1974), “L’affare della sezione speciale” (1974).

Quattro i film americani “Missing – Scomparso” (1982), “Music Box” (1989), “Betrayed” (1988), “Mad city – Assalto alla notizia” (1997), nei quali Costa-Gavras affronta temi di grande impatto, dalla denuncia del totalitarismo, alla difesa dei diritti dell’uomo, a una graffiante riflessione sul potere dei media.

Di nuovo una produzione francese con “Amen”, nel 2002, dove il regista si interroga sulle relazioni tra il Vaticano e i nazisti.

L’impronta di una carriera cinematografica vissuta da “rivoltoso” è ancora una volta visibile nei temi proposti nel suo ultimo lavoro “Verso l’Eden”, film che mantiene uno sguardo coerente con tutta la sua filmografia, fortemente orientato verso un tema caldo e urgente come quello dell’emigrazione nel mondo contemporaneo.

Il programma delle proiezioni prevede anche film di produzione francese quali “Consiglio di famiglia” (1985), “Chiaro di donna” (1979), “La petit Apocalyps” (1992), “Le couperet” (2005).

Dalla parte degli uomini. Costa-Gavras a Torino

Dal 6 al 14 aprile.

Cinema Massimo.

di Redazione