Concorso per il miglior gioco inedito

giugno 8, 2010 in Technology da Cinzia Modena

Gioco inedito_Lucca GamesLucca Comics DV Giochi e La Gazzetta dello Sport propongono la ventitreesima edizione del Concorso per il Miglior Gioco Inedito.

Il concorso propone il classico “Premio per il Miglior Gioco Inedito”, che intende selezionare il miglior gioco di carte tra i prototipi pervenuti e ricompensarlo con la pubblicazione in formato professionale e di alta qualità, curata direttamente da DV Giochi.

Da quest’anno il concorso istituisce anche il “Premio per il Miglior Artwork”, patrocinato da RCS Quotidiani – div. La Gazzetta dello Sport, con lo scopo di valorizzare talenti grafici e artistici emergenti. Il premio sarà attribuito al prototipo che più si distinguerà per la funzionalità della grafica alle meccaniche di gioco, per la qualità delle illustrazioni e per la presentazione artistica del prodotto.

Abbiamo chiesto a Lucca Games qualche informazione più di contorno per capire meglio le dinamiche di questo longevo concorso.

Da quante edizioni esiste il concorso?

Il concorso viene proposto da ben 23 edizioni. E’ solo dalle ultime 6 che, forti della collaborazione con daVinci Editrice, mettiamo in palio la pubblicazione del gioco e presentiamo un bando più strutturato.

Quale tipologia di pubblico risponde con passione al concorso?

Nelle prime edizioni partecipavano tanto “l’appassionato” di giochi quanto autori affermati (E.Ornella per fare un esempio) che quindi concorrevano affianco. Con il premio strutturato a livello editoriale, gli “autori non professionisti” sono diventati il main target. Grazie a varie iniziative come seminari e “prototype reviw corner” il pubblico partecipante è diventato sempre più professionale e capace.

Ed inoltre, con una comunicazione veicolata attraverso i principali canali per gli appassionati di giochi, i partecipanti aderiscono anche al di fuori dei confini nazionali. Oggi la partecipazione ha una connotazione anche internazionale ed arrivano prototipi da tutto il mondo.

Quali fattori che vi hanno portato ad allargare le categorie in questa edizione del concorso?

Abbiamo da sempre curato lo sviluppo del concorso. In particolare, da quando è in corso la collaborazione con daVinci abbiamo prima perfezionato i vincoli tecnici, poi abbiamo alternato varie tematiche ed incentrato lo sviluppo nella comunicazione.

La condivisione di obiettivi di talent scouting con il gruppo RCS ha portato a questa collaborazione che formerà sempre più nuovi autori.

Per incoraggiare la partecipazione al concorso, quale gioco premiato nelle edizioni precedenti ha avuto effettivamente successo e magari in modo inaspettato?

Tra i più recenti si può citare Lucca Città, uscito in prima edizione con oltre 10.000 copie vendute, raggiungendo buona parte del mercato estero, forte della traduzione in 7 lingue che lo ha portato non solo sui mercati americani ed europei, ma ha raggiunto anche paesi come il Giappone od Israele.

Un altro dato che ci preme di far notare è come gli autori premiati con il Gioco Inedito siano molte volte riusciti a veder pubblicati altri loro progetti: Paolo Mori vincitore con “Borneo” ha vinto il Best of Show con “UR”, la menzione speciale vinta da Walter Obert per “Chang Cheng” ha contribuito, seppur dopo qualche anno, a farlo pubblicare.

  • Alcune informazioni tratte dal bando del concorso

    Il concorso è aperto ad autori italiani e stranieri, e i prototipi potranno essere consegnati in lingua italiana o inglese. I prototipi inviati dovranno rispondere alle caratteristiche tecniche e stilistiche indicate in questo bando, pena l’esclusione dalla valutazione. L’organizzazione del concorso si riserva inoltre di pubblicare su un sito web le versioni elettroniche di alcuni o di tutti i prototipi ricevuti. La giuria selezionerà in modo insindacabile i migliori giochi ricevuti alla scadenza del bando per presentarli al pubblico in occasione del Festival di Lucca Games 2010.

    In tale occasione saranno anche decretati i vincitori dei due premi del concorso. La valutazione dei giochi sarà condotta dalla giuria del concorso e da professionisti dell’editoria di DV Giochi e RCS Quotidiani – div. La Gazzetta dello Sport.

    La valutazione dei giochi per il “Premio per il Miglior Gioco Inedito” sarà basata sull’originalità, la giocabilità, la pubblicabilità, la valenza artistica, tecnica e culturale (non necessariamente in questo ordine). La grafica del prodotto, dunque, non costituirà elemento di valutazione per questo premio. Gli autori dovranno avere cura che gli eventuali disegni risultino distinguibili, e che l’eventuale testo sia di agevole lettura. Saranno invece considerati sfavorevolmente tutti gli elementi che potrebbero penalizzare la redazione di una edizione internazionale del gioco.

    Anche la durata media di una partita sarà oggetto di valutazione da parte della giuria. Sebbene anche in questo caso non ci siano vincoli, E’ consigliato progettare prototipi per i quali una partita duri circa 15-30 minuti.

    L’aderenza al tema proposto (vedi oltre) sarà considerata elemento centrale nella valutazione, anche allo scopo di stimolare gli autori a creare giochi il cui meccanismo (e non la sola ambientazione) sia ispirato dal tema.

    Infine, in considerazione degli scopi del concorso, si punta a stimolare gli autori a progettare giochi che possano in futuro essere espansi e/o modificati con set aggiuntivi di carte da ideare in un secondo tempo; in questo senso saranno considerati anche prototipi pensati come o trasformabili in giochi di carte collezionabili.

    L’autore del gioco vincitore del “Premio per il Miglior Gioco Inedito” riceverà 100 copie dell’edizione del gioco pubblicata da Lucca Comics & Games e DV Giochi a titolo di

    pagamento dei diritti per l’edizione che costituisce il premio del concorso. Le altre copie di questa edizione potranno in parte andare in distribuzione e in parte saranno gestite da Lucca Comics & Games a scopi promozionali. I diritti su altre eventuali pubblicazioni del gioco spettano a DV Giochi e RCS Quotidiani – div. La

    Gazzetta dello Sport che sottoporranno all’autore un contratto specifico al riguardo.

    La data di scadenza è fissata per SABATO 31 LUGLIO. I lavori pervenuti oltre tale data non potranno essere valutati, indipendentemente dalla data di invio.

    Il bando è pubblicato sul sito web del concorso

    www.giocoinedito.com

    su quello di Lucca Comics & Games e sul sito di DV Giochi, dove l’organizzazione si riserva di pubblicare ulteriori chiarimenti se dovesse ritenerli necessari.

    di Cinzia Modena