Concerto di Natale al Regio

dicembre 21, 2005 in Spettacoli da Stefano Mola

valzerLa straordinaria offerta musicale della nostra città trova ai nastri di partenza un’altra prestigiosa stagione: i concerti dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio. Sei appuntamenti, da qui a maggio. Un viaggio in cui attraverseremo colori e sfumature musicali molto diverse, in un arcobaleno di stimoli sonori che va dall’eleganza dell’Europa musicale di fine Ottocento, alle favole e le leggende della Russia neoclassica, alla travolgente ritmica latinoamericana, e poi il sinfonismo italiano del primo Novecento, la narratività della musica contemporanea… Insomma, poiché alla fine dell’arcobaleno si dice che si nasconda un tesoro, ci sembra che ognuno possa trovare il suo piccolo gioiello.

Ma veniamo al primo appuntamento, Venerdì 23 Dicembre, al Teatro Regio, ore 20.30. Siamo a poche ore dall’inizio ufficiale delle feste di fine anno. Tutti abbiamo voglia di sogno e di magia, vorremmo trovarci nei vestiti assurgici e piroettare nel valzer, essere trasportati in altri universi dove le favole siano ancora possibili. Se non ci possiamo andare per davvero, che almeno la musica aiuti la mente a seguire le sue fantasticherie. Ecco quindi che il programma scelto dal Regio è assolutamente adeguato.

Si parte con il Gran concerto per violoncello e orchestra in sol maggiore, detto anche Concerto militaire per la sua luccicante vernice trionfale. L’autore è Jacques Offenbach, il virtuoso Jérôme Pernoo (vincitore dei premi Čajkovskij e Rostropovich una decina d’anni fa), che l’ha eseguito anche con i Wiener Symphoniker e la Chamber Orchestra of Europe, la bacchetta quella di Marc Minkowski, per la prima volta sul palco del Regio.

Anna Bonitatibus Quindi, la magia del canto: Anna Bonitatibus, ben nota al pubblico del Regio, che l’ha apprezzata come Cherubino nelle ultime Nozze di Figaro. La bravissima e incantevole cantante interpreterà alcune delle più belle arie d’opera e d’operetta di Offenbach (alle quali si alterneranno brani sinfonici e cori) da Les Contes d’Hoffmann, La Périchole, La Grande-Duchesse de Gérolstein e Le Voyage dans la lune.

Nella seconda parte, non poteva mancare lui, ovvero Johann Strauss figlio. L’orchestra eseguirà Il grandioso Kaiserwalzer (Valzer dell’Imperatore) op. 437 e la frizzante ouverture dal Fledermaus (Il pipistrello), l’operetta che concesse al compositore austriaco la più ampia fama in campo teatrale.

Mark MinkovsiDue parole per Marc Minkowski. Attivo sulla scena internazionale da oltre vent’anni, fondatore dell’ensemble Les Musiciens du Louvre, ha diretto le più prestigiose orchestre del mondo specializzate nel repertorio barocco e classico, vincendo diversi premi per le sue numerose incisioni discografiche. Alla salda formazione maturata nel campo della musica antica, il direttore francese ha unito l’innata duttilità per il repertorio lirico e sinfonico, interpretando partiture di Handel, Rameau e Monteverdi ma anche Gluck, Mozart, Beethoven, Weber, Berlioz, Wagner.

Gli abbonamenti e i biglietti ai Concerti 2005-06 sono in vendita alla Biglietteria del Teatro Regio in piazza Castello 215, tel. 011.8815.241/242, [email protected] Il costo degli abbonamenti a sei concerti è di € 80 (intero), 60 (ridotto) e 50 (under 25 e over 65). I biglietti costano € 18 (intero), 15 (ridotto) e 12 (under 25 e over 65); ingressi in vendita un’ora prima dei concerti € 10. Con il programma Al Regio in Famiglia ingresso gratuito per ogni giovane fino a 16 accompagnato da una o due persone adulte, alle quali è riconosciuta una riduzione del 10%.

di Stefano Mola