Casa Sanremo Radio Kiss Kiss – Eventi collaterali al Festival

marzo 1, 2008 in Musica da Adriana Cesarò

le_ragazze_di_Casa_SanremoCasa Sanremo Radio Kiss Kiss è un successo. Ogni giorno è l’ambiente preferito dei giornalisti, dagli addetti ai lavori e dagli ospiti: cantanti, produttori, manager etc. Un angolo, una “casa” desiderata a chi è impegnato nel vortice del Festival, un’isola soft, fatta di conversazioni, incontri e raffinati menu accompagnati di una vasta gamma di vini offerti.

Giovedì 28 nell’ambito degli eventi è stato il turno della Sicilia e dei suoi prodotti gastronomici e del vino, in particolare la “Capirossa”, Azienda Vitivinicola Solicchiata di Castiglione di Sicilia, dell’enologo Pietro Di Giovanni. A presentare, il dj Pippo Pelo, protagonista del programma “Pelo e Contropelo Speciale Sanremo” di Radio Kiss Kiss. A Casa Sanremo, ogni giorno, vengono presentate delle specialità o meglio, l’arte culinaria delle varie Regioni del nostro paese. Gli ospiti presenti hanno potuto degustare i piatti preparati e curati dal team, unione cuochi della Basilicata, presentando un menù delizioso con “fusilli con ricotta e nocciole” e “polipo su crema di purea al profumo di limone” il tutto accompagnato da un ottimo Etna Rosso Doc, (varietà Nerello Mascalese – Nerello Cappuccio), dal Capirossa Rosso (uve Nerello Mascalese – Cabernet Sauvignon e il Capirossa Bianco (fermentazione a freddo) tutti con riconoscimento Igt Sicilia.

Nell’ambito dell’evento Moda&Arte Eventi, Fausto Borella, responsabile di tutta l’enologia presente in Casa Sanremo, ha descritto le caratteristiche dei vini dell’Azienda La Capirossa, ubicata a 750 mt, un borgo aggrappato sul versante nord del vulcano siciliano che, estende il suo territorio all’interno del Parco a Nazionale dell’Etna. La Capirossa è anche un uccello raro che vive proprio nel Parco, la sua caratteristica è di avere appunto il capo striato di rosso, la sua peculiarità è quella di volare sempre seguendo lo stesso percorso sia all’andata che al ritorno, le sue prede li “puntella” tra i rami del suo percorso, in modo da poter ritrovare sempre il suo cibo di scorta. Un rito molto particolare così come è particolare e ricercato il vino prodotto dall’Azienda La Capirossa che ha scelto come logo che distingue il proprio marchio, il piccolo e protetto uccellino Capirossa. Solicchiata Capirossa non può esistere connubio più adatto per far nascere una “Passione Divina”

di Adriana Cesarò