Carr guiderà Houston, Drew Bledsoe ai Bills

aprile 23, 2002 in Sport da Federico Danesi

La stagione Nfl ricomincia dai draft e da un passaggio annunciato, anche se a sorpresa. David Carr, quarterback di Fresno State, è da domenica sera il nuovo qb degli Houston Texans, nuova franchigia che debutterà a settembre e che quindi aveva la scelta numero uno. Non è stata una grossa sorpresa, visto che il giocatore era stato messo sotto contratto già da qualche giorno, anche se non ufficialmente. Un po’ di più ha stupito la scelta numero due: i Carolina Panthers hanno preso il defensive end Julius Peppers, prodotto dell’università di North Carolina, mentre con il numero 3 Detroit ha chiamato Joey Harrington, qb prodotto di Oregon.

E’ stato comunque il draft degli uomini di linea, soprattutto in difesa. Con il numero 4 Buffalo ha chiamato Mike Williams, offensive tackle prodotto di Texas. I Bills hanno anche annunciato l’ingaggio come nuovo qb titolare di Drew Bledsoe, acquistato da New England in cambio di una prima scelta nel 2003. Bledsoe, 30 anni, era stato soppiantato da Tom Brady ad inizio stagione dopo un infortunio e i Patriots erano andati così bene da arrivare al titolo nel Superbowl. Così giocoforza la società ha deciso di puntare ancora su Brady e lasciare partire un giocatore che comunque resta una bandiera. Buffalo, finalmente, colma una lacuna importante e può tornare a pensare ai playoff.

Tonando al draft, con il numero 5 San Diego ha scelto Quentin Jammer, cornerback e altro prodotto di Texas, mentre con il 6 Kansas City (via Dallas) ha avuto il defensive-tackle Ryan Sims (da North Carolina). Altri difensori ai numeri 7, 8, 9 e 10, con Bryan McKinnie (da Miami a Minnesota), Roy Williams (da Oklahoma a Dallas), John Henderson (da Tennessee a Jacksonville) e Levi Jones (da Arizona State a Cincinnati). Solo con il numero 13 il primo dei ricevitori, Donte Stallworth, altro prodotto di Tennessee, che giocherà nella prossima stagione con la maglia dei New Orleans Saints.

di Federico Danesi