Bologna-Juve 0-0 : Viviano blocca Iaquinta

ottobre 24, 2010 in Sport da Tomas

pagelle juve

Salisburgo e Bologna, due facce della stessa medaglia portata al collo dal giocatore che finora si è dimostrato il più decisivo tra i bianconeri. Milos Krasic resta inizialmente in panchina in Europa League, per rifiatare, per dare spazio a quei giocatori che finora non hanno molti minuti nelle gambe, forse anche per dimostrare che la Juventus non dipende solo da un giocatore. Ma per rimediare allo svantaggio ecco che viene subito chiamato in causa e non se lo lascia dire due volte, entra e trova subito la via della rete che permette ai bianconeri di pareggiare. A Bologna parte da titolare ed è sempre lui a trovare quel guizzo necessario ad ottenere un rigore contestato dai felsinei. Iaquinta viene però ipnotizzato dal portiere della Nazionale facendosi respingere la massima punizione. Due partite finite in pareggio che dovevano invece mostrare i bianconeri lottare e proporsi ad alti livelli nelle due competizioni, ma le due prestazioni, seppur in modo diverso, hanno mostrato le difficoltà dei bianconeri nel trovare la via della rete con i propri attaccanti. Amauri resta in campo il tempo necessario per spedire due volte il pallone di testa fuori, poi il riacutizzarsi dell’ infortunio alla caviglia subito contro il Cagliari lo relega anzitempo in panchina. Quagliarella e Iaquinta si muovono molto ma le occasioni sono davvero poche e nemmeno l’ ingresso in campo di Del Piero riesce a dare quel contributo decisivo in una partita in cui il Bologna ha pensato più che altro a chiudere tutti gli spazi ripartendo in contropiede con Di Vaio, senza però dare mai fastidio a Storari se non nel finale con una conclusione deviata e bloccata poi in tuffo dal portiere bianconero. Due pareggi che non ci volevano per Del Neri, ancora a secco di vittorie nel gironcino di Europa League ed ora scavalcato in campionato dal sorprendente Chievo di Ficcadenti, tutto questo in attesa del big match di S. Siro contro il Milan di Allegri che dovrà giocare in posticipo serale lunedì 25 contro il Napoli al S. Paolo.

  • Queste le squadre che son scese in campo:

    BOLOGNA (4-1-4-1): Viviano; Garics, Portanova, Britos, Cherubin; Radovanovic (17’ st Casarini); Buscè, Mudingay, Ekdal (39’ st Mutarelli), Paponi (29’ st Gimenez); Di Vaio.

    A disposizione: Lupatelli, Moras, Rubin, Ramirez.

    All. Malesani.

    JUVENTUS (4-4-2): Storari 6.5; Motta 6, Bonucci 6.5, Chiellini 6.5, De Ceglie 6.5; Krasic 6 (18’ st Del Piero 6), Felipe Melo 6, Aquilani 6.5, Marchisio 6.5; Amauri 5.5 (22’ pt Iaquinta 5), Quagliarella 5.5 (27’ st Martinez 6).

    A disposizione: Manninger, Legrottaglie, Sissoko, Pepe.

    All. Del Neri.

    RETI: –

  • La partita

    Gara scarsa in fatto di occasioni da rete, ma la manovra di gioco dei bianconeri non è mancata. Prima vera occasione da calcio d’ angolo al 18° sulla testa di Amauri ma la palla finisce fuori di poco. Un minuto dopo Krasic ruba palla e mette in mezzo per Quagliarella, ma il suo tiro da pochi passi dalla linea di porta finisce incredibilmente sulle ginocchia di un giocatore avversario. Al 22° esce Amauri ed entra Iaquinta, problema alla caviglia già infortunata con il Cagliari. Al 29° Krasic crossa per il neo entrato che di testa manda il pallone fuori. Unico tiro dei felsinei ad opera di Paponi al 31°, gran conclusione dai 35 metri alto sulla traversa. Krasic si presenta in area al 34° e trova il rigore contestatissimo buttandosi da solo, ma Iaquinta al 36° risolve il contenzioso sbagliando la realizzazione del rigore facendosi parare il tiro da Viviano. Nel finale di tempo una punizione dalla destra di Aquilani finisce respinta sui piedi di Marchisio che tira ma trova la parata del portiere rossoblu. Stessa gara nella ripresa, con i bianconeri che manovrano cercando la via del goal senza mai riuscirci. Al 12° De Ceglie mette in mezzo per un tiro al volo di Quagliarella spedito alto, mentre al 23° un lancio per Iaquinta sulla destra vede il calabrese tirare dal fondo con Viviano che facilmente blocca. Entra anche Martinez ed al 31° un suo inserimento in area da sinistra porta i brividi alla schiena di Malesani, ma la palla finisce di poco fuori. Nel finale Mutarelli trova quasi la rete insperata su deviazione di un bianconero, ma Storari è attentissimo ed in tuffo blocca il pallone. Nel recupero ci provano ancora i bianconeri, ma senza mai creare grossi problemi a Viviano che termina la gara imbattuto come il collega bianconero.

    Vola ancora la Lazio di Reja, battendo il Cagliari all’ Olimpico, mentre si risolleva la Fiorentina nell’ anticipo contro il Bari. Altro pareggio a reti inviolate quello di Parma e Roma che relega gli emiliani all’ ultimo posto insieme ai sardi di Bisoli. La vittoria dell’ Udinese blocca la marcia del Palermo, fermo a 11 punti, raggiunto dal Genoa vincente contro il Catania. Solo pari tra Inter e Samp.

    Per commenti, consigli, opinioni scrivi a : Tomas .

    di Tomas