Birindelli, il gregario che sogna lo scudetto

marzo 29, 2001 in Sport da Roberto Grossi

In vista della gara di domenica contro il Brescia, la Juve sta proseguendo a ranghi forzatamente ridotti (per le convocazioni in nazionale) gli allenamenti allo stadio Comunale. Solo oggi Ancelotti avrà la rosa a disposizione quasi per intero (mancheranno ancora i tre uruguaiani che torneranno domani) e l’augurio del tecnico è quello che nessuno dei suoi uomini in giro per il mondo abbia la disavventura di infortunarsi. Perdere qualche pezzo da novanta proprio in questo finale di campionato sarebbe infatti alquanto deleterio nella già difficile rincorsa alla capolista Roma.

Chi invece non fa parte dei tanti girovaghi arruolati nelle selezioni di tutto il mondo è Birindelli, uno dei “superstiti” bianconeri rimasti senza convocazione alcuna. Ma per il toscano, che ieri in sala stampa ha inaugurato il suo nuovo sito internet ufficiale, giocare titolare nella Juve è già motivo di grande orgoglio, come spiega lui stesso: “Ad inizio stagione non credevo proprio di collezionare cosi tante presenze, ammette Alessandro. Sono quindi molto soddisfatto, anche perché il rendimento che offro in campo mi sembra buono, come quello di tutta la nostra squadra che è ancora pienamente in corsa per il titolo. E’ ovvio che giocando con continuità si acquista quella sicurezza indispensabile per rendere al meglio. Certo, non posso negare che il cambiamento del modulo difensivo operato da Ancelotti mi abbia agevolato parecchio: passare da tre a quattro difensori ha aperto al sottoscritto spazi che prima non esistevano”.

Nel sito internet del difensore bianconero, che si va ad aggiungere a quelli di quasi tutti i suoi compagni di squadra, viene evidenziata una grande passione coltivata da sempre dal toscano: le case. Di solito i calciatori tendono a privilegiare le macchine di grossa cilindrata o i viaggi in località esotiche, ma per Birindelli è diverso: “Sono cresciuto in campagna e ho sempre avuto il desiderio di acquistare un casolare. Ne sto cercando uno da ristrutturare, e navigando in internet posso acquisire molte informazioni tramite le agenzie immobiliari”.

Nella sezione dedicata alle amicizie spazio all’attuale neo-trainer dell’Udinese Spalletti: “E’ un grande amico, conclude Birindelli, oltre che un ottimo tecnico. E’ dai tempi dell’Empoli che ci conosciamo e sono sicuro che, in una società e in un ambiente come quello friulano, otterrà ottimi risultati. Glielo auguro di cuore”.

di Roberto Grossi