Baseball & Softball

giugno 26, 2002 in Sport da Redazione

Nella prima giornata di ritorno il Grizzlies Torino ha raccolto soltanto un pareggio. I ragazzi di Gianmario Costa, forse stanchi per la più lunga trasferta del torneo (Messina), hanno disputato un match dai due volti.

Nel prima tornata gli orsi si sono imposti per 7-1, ma nella seconda alcune distrazioni difensive hanno permesso agli isolani di giungere al pareggio aggiudicandosi l’incontro per 4-3.

Solita bella prestazione di Dante Carbini, che nonostante l’impegno infrasettimanale con la nazionale non ha risentito alcun calo fisico, anzi dimostrandosi anche un ottimo battitore nella prima sfida, realizzando 3 valide su 4 turni.

Nel successivo incontro malgrado il 4-3 per i padroni di casa, Carbini sul monte di lancio ha cercato di salvare il salvabile concedendo 5 valide, 7 strike out e 3 b.b, ma purtroppo alcune leggerezze difensive non l’hanno aiutato.

Adesso il cammino dei torinesi si fa sempre più interessante e con le vittorie del Junior Parma e del Piacenza possiamo considerare riaperta la caccia agli orsi.

L’anno scorso proprio in questo periodo la compagine piemontese accusava un calo, ma alla fine era riuscita ad ottenere la promozione: il riavvicinarsi delle squadre emiliane sta facendo rivivere gli stessi momenti.

I ragazzi del coach Costa hanno l’obbligo di non mollare per dare ancora grandi soddisfazioni ai tifosi ed entrare alla storia come unica squadra, che senza oriundi e senza rinforzi dell’ultimo momento è riuscita ad ottenere ( si spera) la promozione dalla serie B alla A1 in 2 anni.

Risultati: Bollate – Reggio Emilia 2-16 * 4-2 Messina – Grizzlies Torino 1-7 * 4-3 Ziza – Collecchio 15-2 * Novara – Sanremo 6-9 * 12-6 Piacenza – Old Rags Lodi 14-6 * 7-0 Ares Milano – Junior Parma 4-9 * 8-14.

Nella rassegna femminile si sta avverando il miracolo del Junior Torino, che con la vittoria sul Cairo per 8-1 e 8-0 si è portato al secondo posto a pari merito con il Malnate che ha pareggiato con il Legnano, prossimo avversario proprio delle granata.

Una partita a senso unico quella disputata dalle ragazze di Ezio Giolito, che hanno dimostrato di attraversare un bel periodo di forma e di aver scacciato finalmente ogni paura di vincere.

Nell’ 8-1 iniziale le torinesi non hanno concesso neanche una battuta valida merito di una grande difesa e delle due lanciatrici Elisa Brandino e Manuela Depetris, la quale ha rilevato la compagna al quinto inning.

L’ attacco ha realizzato 13 valide di cui soltanto la metà dal duo Samantha Valsania (4) e dalla solita Isa Dalbesio (3).

Nel secondo match neanche un punto per le padrone di casa, che nulla hanno potuto contro lo strapotere torinese, ma soprattutto grazie all’altra formidabile lanciatrice, Samantha Fantin, che ha giocato una partita molto tranquilla e con grande disinvoltura.

In fase offensiva solo due in meno sono state le battute valide.

Ed ora è caccia aperta al secondo posto solitario: le ragazze subalpine ci devono credere fino in fondo. La promozione in serie A2 non è impossibile, anzi…

di Alessandro Giudice