Baseball: gran finale

luglio 27, 2001 in Sport da Redazione

Ed eccoci arrivati al gran finale, dove verrà svelata finalmente, dopo delusioni, rimonte e sorprese, la squadra che andrà ai playoff. In testa ci sono i Grizzlies Torino ’48, che giocheranno l’ultima gara proprio contro i cugini della Juve. La classifica vede favoriti i biancoverdi, ma essendo un derby ed essendo la Juve ferita, dopo una stagione deludente, tutto può accadere. Teoricamente alla squadra di Vegni basterebbe una vittoria contemporanea alla sconfitta del Rajo, diretto inseguitore. Ma lo stesso presidente e il resto dell’entourage smentiscono i calcoli matematici “Andiamo in campo per vincere, come sempre. Che sia un derby oppure no non ha importanza il nostro obiettivo è sempre lo stesso. Purtroppo non avremo De Simone, Cece Avagnina, Celli ma recupereremo Rosi. Credo che potrà essere un derby bellissimo e una festa per lo sport.”

Ma l’ago della bilancia più che la Juve sarà l’Avigliana, che potrebbe raggiungere la testa della classifica vincendo le due partite contro il Rajo. Il team di Hernandez, composto da giovanissimi, ha umiliato già parecchie squadre e in questo girone di ritorno ha subito solo una sconfitta. Il Rajo non è una formazione da sottovalutare, ricca di esperienza e di qualità, e con tre sconfitte segue proprio l’Avigliana nella classifica del girone del ritorno.

A Rho e a Torino quindi si deciderà tutto. Le altre partite sono Cairese-Mondovì e Novara-Senago.

In C invece si deciderà con lo spareggio tra Novara e Vercelli, la squadra che giocherà contro il Genova per l’accesso in B.

Emozioni anche nel softball, giunto all’ultima giornata. In testa c’è il NS Avigliana seguito dal Torino Junior. Più agevole dovrebbe essere il compito del New Star che giocherà contro il Legnano. Le granata invece se la vedranno contro il Settimo quinto in classifica. Nessun dramma per il Torino se non si qualificheranno per i playoff. La squadra di Gabri era partita con l’intento di salvarsi e alla fine ha dato fastidio al New Star, formazione più esperta e più rodata.

di Fabio Granaro