Apocalypse Now

maggio 5, 2002 in Spettacoli da Momy

30619(1)C’era un ragazzo che come me

amava i Beatles e i Rolling Stones

girava il mondo ma poi finì

a far la guerra nel Viet-Nam

Ne abbiamo sentito parlare tantissimo: televisione, radio, canzoni…

ma quanti di noi possono dire di conoscere veramente il Vietnam? Forse pochi, forse pochissimi, forse nessuno…

Ora un piccolo angolo di questo paese rivive a Torino, grazie ad APOCALYPSE NOW, il primo locale italiano ispirato al Vietnam, paese asiatico consegnato alla storia negli anni Cinquanta che ha conosciuto la contaminazione americana post bellica degli anni Settanta.

Il progetto, promosso dall’Associazione South East Asia Promotion e dalla Showbusiness, ha trovato spazio in pieno centro, in un rinnovato spazio storico di via Pomba, di fianco al cinema Nazionale.

L’iniziativa prende spunto dall’attività di analoghi music bar restaurant presenti nelle città di Hanoi, Hue, Ho Chi Min City (ex Saigon), Shangai, Taipei, Parigi e Londra e intende offrire uno spaccato del Vietnam di ieri e di oggi.

Il design architettonico, di grande effetto, è caratterizzato dai tipici colori coloniali, i 1000 mq della sala riproducono il suggestivo effetto , dove l’acqua e la luce rappresentano gli elementi principali e sono arricchiti dalla presenza fluttuante di una ricca vegetazione tropicale.

All’ingresso ci si imbatte in una pista di atterraggio e si viene immediatamente proiettati in un mondo che, per molti ragazzi del ’68, è ancora legato alle immagini sconvolgenti di una guerra mai accettata dai popoli coinvolti e dall’opinione pubblica internazionale.

A ravvivare il locale contribuiscono una serie di allestimenti temporanei, videoproiezioni e scenografie in continuo mutamento, disposte secondo un percorso che propone una scena di guerra per proseguire poi fino ad un giardino dell’Eden, nel quale si notano le immancabili tendenze un po’ kitch della vecchia Parigi d’Oriente.

Trovano posto anche uno spazio per gli spettacoli dal vivo per gruppi e cantanti ma anche per rappresentazioni teatrali e cabaret, un angolo per la musica più soft, un ristorante vietnamita con piatti e prodotti tipici serviti da personale orientale nei tradizionali abiti AoDai. E ancora il Charlie Night Bar, il nuovo punto d’incontro aperto dal lunedì al sabato dalle 23.00 alle 04.00, un american bar con attrazioni internazionali e live show con suoni coordinati da Roberto Ferraris. Non manca un’area dedicata al gioco e all’intrattenimento con un music-bar-teatro dove sarà possibile degustare tutta una serie di specialità e la famosa Saigon Beer, denominata in lingua originale <333> o . Da provare anche i classici succhi di frutta a base di Lychee, Soia, Crisantemo, sostanze esotiche spesso sconosciute al nostro palato.

Nelle prossime settimane il locale sarà teatro di alcune iniziative a carattere umanitario per la raccolta di fondi destinati all’infanzia e alle minoranze etniche del Paese asiatico, promosse ed organizzate dall’Associazione no-profit .

Apocalypse Now

Via Pomba, 7

Torino

Inaugurazione: lunedì 6 maggio 2002

di Monica Mautino