Anni ’70 tra Memoria e Nostalgia

maggio 31, 2010 in Fotografia da Stefania Martini

LombardiE’ stata inaugurata giovedì 27 presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, la mostra antologica del fotografo Pietro Lombardi che vede protagonisti circa 100 scatti amatoriali in bianco e nero.

Torinese d’adozione dopo aver lasciato, alla fine degli anni Sessanta, il suo paese della Basilicata, Palazzo S. Gervasio, in provincia di Potenza, Lombardi inizia la sua “carriera” fotografica nel 1968 quando, operaio alla Fiat, frequenta un corso presso il Centro Culturale della società automobilistica e prosegue dal 1970, migliorando la propria tecnica, con l’esperienza come socio del Gruppo Cine-Foto del Dopolavoro Ferroviario, in qualità di dipendente delle Ferrovie dello Stato.

Per oltre dieci anni Lombardi è anche impegnato in attività di volontariato e in particolare come fotografo del Gruppo Abele, diretto da Don Ciotti e al contempo socio fondatore dell’Associazione Culturale “Amici della Lucania” di Chieri, la città dove risiede con la famiglia. Questi sono anni in cui Lombardi, spesso dalla sella della sua bicicletta, osserva e cattura la realtà e la società italiana.

Ecco allora che l’esposizione, promossa dalla Federazione dei Circoli Lucani di Torino e provincia e dal Circolo Lucano “Giustino Fortunato” di Torino, presieduto da Michele Moretti, può essere considerata autobiografica ma al contempo di costume.

Nelle sue istantanee, infatti, selezionate da un archivio personale di oltre 6mila immagini, i momenti della vita dell’autore – dall’attività lavorativa al tempo libero all’impegno sociale – si intrecciano con gli avvenimenti salienti che hanno segnato i famigerati anni Settanta, senza rinunciare a immortalare scene della quotidianità, in Piemonte così come nel territorio che un tempo rientrava nell’antica regione della Lucania.

Di qui la foto che ritrae un bambino con il biberon o alle giostre, le numerose con gruppi di anziani, così come quella che ricorda la prima visita a Torino di Papa Giovanni Paolo II, o ancora quella con il cardinale Padre Michele Pellegrino, Arcivescovo di Torino, insieme a Don Luigi Ciotti. Ma non mancano le immagini con attori e comici che allora stavano consolidando la loro fama nel mondo dello spettacolo, come Vittorio Gassman, Gigi Proietti, Paolo Villaggio, Renzo Arbore.

La mostra narra di un’Italia che non c’è più attraverso i volti, gli abiti e le acconciature di anziani e bambini, a cui ho dedicato la maggior parte della rassegna, il tutto condito da una vena nostalgica, ma senza rimpianti, per la mia terra natale, la Basilicata, afferma Pietro Lombardi.

Le foto, spontanee e rigorosamente in bianco e nero, offrono pertanto anche uno spaccato del Nord e del Sud degli Anni Settanta in una chiave originale, in cui a vincere sono i sentimenti e le emozioni.

Anni ’70 tra Memoria e Nostalgia

Museo Regionale di Scienze Naturali, via Giolitti, 36, Torino

Periodo: 28 maggio – 27 giugno 2010.

Orario: 10,00-19,00 tutti i giorni, Giovedì fino alle 22.00. Chiuso il Martedì.

Ingresso: Euro 5,00 intero, Euro 2,50 ridotto.

Informazioni Museo: tel. 011.432.6354 Fax. 011.432.6320

di Stefania Martini