Andhira & FolkClub

novembre 22, 2005 in Spettacoli da Marcella Trapani

Tra fine novembre e inizio dicembre tre nuovi appuntamenti al Folkclub: venerdì 25 novembre gli Andhira, giovedì 1° dicembre il gruppo russo Dreva e venerdì 2 dicembre Mauro Pagani

andhira

  • Il gruppo Andhira, formato da quattro musicisti sardi e una romana, suonerà al Folkclub. In Sardegna la parola Andhira è associata a un concetto errante della vita legato alla leggenda di una città che forse sorgeva sulle coste meridionali dell’isola, saccheggiata dei tesori e distrutta dai pirati, e alle vicende dei suoi abitanti costretti alla fuga e a una vita nomade. Questo termine oggi ha perso il suo significato originale e l’espressione “Un’andhira ‘e gent'” è usata per descrivere un’imprecisata quantità di persone vagabonde.

    La loro “mission” musicale è quella di unire tradizione sarda e canzone d’autore, in particolare quella di F. De André. Lo spettacolo infatti si intitola Dalla Sardegna a De André. Il progetto non era facile da realizzare ma i legami di De André con la terra di origine degli Andhira lo ha reso possibile. La formazione si avvale di tre voci femminili, C. Lanzi, E. Nulchis e P. Rotonda, abituate a vere e proprie “piroette” vocali sullo sfondo delle percussioni suonate da L. Nulchis e del pianoforte suonato da G. Murranca. Il CD …Sotto il vento e le vele. Tributo a Fabrizio De André era stato presentato al Folkclub l’anno scorso e recensito sul nostro magazine nel numero del 2 aprile 2004.

  • Il 1° dicembre toccherà al gruppo folk russo Dreva nato nel 1989 con l’intento di raccogliere materiali della tradizione rurale e urbana di varie regioni della Russia. Tra questi i Dreva hanno recuperato gli antichissimi canti pagani della regione di Briasnk e l’uso di strumenti tradizionali quali il bajan, la chitarra e la balalaica. Inoltre i membri stessi del gruppo conducono le spedizioni di ricerca, confezionano i costumi e ripropongono i brani raccolti, cercando di mantenere il più possibile il suono originale delle voci e degli strumenti.

    Il gruppo si presenta in una formazione mista di sei elementi.

  • M. Pagani sarà di scena il 2 dicembre. Ha iniziato la sua carriera negli anni ’70 con la Premiata Forneria Marconi e successivamente, negli anni ’80, ha collaborato in maniera costante con F. De André firmandone alcuni album (Creuza de Ma, Nuvole e Concerti). Pagani ha scritto anche le musiche per le colonne sonore di alcuni film di G. Salvatores (Puerto Escondido e Nirvana, per il quale ha ottenuto la nomination al David di Donatello. Ha collaborato inoltre con O. Vanoni, R. Vecchioni, G. Nannini e C. De André. Recentemente ha lavorato con M. Ranieri alla rilettura delle canzoni napoletane tradizionali che questi ha dato nei suoi ultimi CD, Oggi e dimane e Nun è acqua.

    Al Folkclub si esibisce con G. Cordini alla chitarra, E. Cristiani alle tastiere, J. Damiani alle percussioni e M. Gabanizza al basso.

    Sito internet: www.mauropagani.com

    25 Novembre: 15 euro

    1° Dicembre: 18 euro

    2 Dicembre: 20 euro

    Inizio concerti h 21,30

    Folkclub

    Via Perrone 3/bis – 10122 Torino

    Uffici & Maison Musique

    Via Rosta 23 – 10098 Rivoli

    Tel. 011/537636- Fax 011/9954546

    www.folkclub.it

    di Marcella Trapani