Amica notte

agosto 1, 2005 in Poesie da Redazione

NotteOcchi,

che cercano,

la quiete,

il buio del sonno;

orecchie

ascoltano il nulla,

e si beano,

di questa vacuità

benedetta;

finalmente,

i rumori della città,

si sono acquietati;

e senti la notte,

come

amica;

e vorresti

la sua mano guantata

di velluto nero,

non se ne andasse più;

rimanesse,la quiete;

cinerea,

e

impenetrabile ,

della

notte.

di Stefano Medel