Amiat, Atm, Aem e Smat in piazza

giugno 9, 2002 in Technology da Claris

Ripensare i servizi pubblici in funzione del rispetto per l’ambiente. Ecco come le aziende (a cui paghiamo salate gabelle!) che ci forniscono i pubblici servizi, dalla raccolta rifiuti, all’acqua, all’elettricità, ai trasporti, intendono lavorare per una città meno inquinata e più pulita. Oggi, domenica 9 giugno, dalle ore 10 alle ore 18, in piazza San Carlo a Torino (come ogni domenica chiusa al traffico veicolare), Amiat, Atm, Aem e Smat presentano i loro progetti d’eccellenza per migliorare la qualità ambientale in città.

In uno spazio interattivo, gli addetti Amiat dimostreranno come si chiude il ciclo dei rifiuti: dalla raccolta differenziata ai materiali recuperati. Saranno messi a disposizione dei visitatori opuscoli, pieghevoli, prodotti in materiale riciclato.

Per l’occasione saranno posti in vendita, al prezzo simbolico di un euro l’uno, 1.500 sacchi di compost per giardinaggio e per ogni sacco sarà data in omaggio una piantina fiorita invasata con lo stesso compost. Saranno anche proposti alcuni giochi sulla trasformazione dei materiali: il “cannone” allestito con le plastiche, una “lattina per la dama” di alluminio, una “prigione di carta”, “percorsi di fiume” con l’acciaio, il “grande puzzle” con il legno, le “slot machine” di vetro. Le “macchine” da gioco, create dalla Casa della Tigre, saranno a disposizione tutta la giornata.

Nel gazebo Atm saranno a disposizione del pubblico materiali informativi sui servizi di trasporto pubblico, sugli autobus a idrogeno e a metano, sul car sharing.

Aem porterà in piazza San Carlo il suo camper informativo itinerante sul Teleriscaldamento, per illustrare l’ampliamento i corso della rete che aumenterà a 400mila il numero di utenti serviti entro il 2005.

Infine la Smat fornirà informazioni ambientali relative all’acqua, attraverso una mostra che illustra gli impegni dell’ex municipalizzata per la salvaguardia dell’ambiente e per la qualità del servizio.

di Claris