Amare sudate | Sudate Carte Componimenti poetici I edizione

gennaio 5, 2003 in Sudate Carte da Redazione

aspartame sintetizzato per non ingrassare…
ho pori, migliaia di pori
come luride bocche vomitano la mia bile.
aspetto ancora il tuo ritorno
e il soffitto mi precipita dentro schiacciandomi.
la mia pelle, indignata buccia d’arancio,
trasuda sangue.
nemmeno il succo di un ventre fetido potrà risvegliarmi dal nodo del saturnismo.
Amore
forse è un caso che differisci dal più riluttante dei gusti per così poco,
forse è un avvertimento,
ma come si fa a non disobbedire…
ed ogni mattino sempre con la stessa paura
pongo la mia vita nella tua mano
costretto, obbligato, dipendente.
quel timore si condensa in sudore,
amaro sudore d’amore.

Tenebre,ma ancora luce,
e lì si scaglia lontano la chiave magica della vita.
Percorrere il sentiero ideale,
puro e nobile che conduce a lei,
ma sempre più rimane uno slancio,
un tentativo,
un semplice frullar d’ali!
Voler aprire la porta, e volerla chiudere
Voler sapere,e voler dimenticare.
Trafficare,andare avanti e indietro,
come se tutto potesse cambiare.
Ma le cose non possono essere diverse,
niente è leggero,niente poco impegnativo.
Le azioni sono nostre e le loro ombre
ricadono su tutti i giorni della nostra vita.

di Marco Ragusa