Alla fiera di prima estate

giugno 13, 2006 in Poesie da Cinzia Modena

GirasoleSemafori sinfonici

tra strabici incroci

fermati da arbitri di gioco

che a festa richiamano

la curiosità popolana

verso cori d’altri tempi.

Ritornano i costumi

dei nostri nonni e bisnonni su palchi

canterini

tra fisarmoniche e ballate

Camminando a zonzo

è bene fare attenzione alle tentazioni

quel profumo di limone dell’impasto di meliga

che svuota il portafoglio

sul tram della golosità

insieme alle culle di vimini

ed ai cestelli portafrutta multipiano

Pericolosi sono i giuochi lignei

che dondolano e ruotano per la piazza

con braccia solinghe esultanti

che attirano l’ilarità adulta

di fronte ad occhi perplessi di bimbi ignari

di metter la testa in trappole stil ghigliottine

o in macchine medioevali

Tutto ruota tutto gira tra colori intensi

profumi profondi risate e canti tondi

Rintoccano le campane il tempo che passa

ma arriva la memoria a riportare indietro le lancette

L’uomo tramanda la cultura e i suoi tesori

tuffarsi dentro è un allegro gioco

per grandi e piccini

che avvicina generazioni invero distanti

di Cinzia Modena