A tutto Barolo

agosto 15, 2005 in Enogastronomia da Claris

BaroliadiTra agosto e settembre il vino Barolo si veste a festa, celebrando la sua storia con due degli appuntamenti più attesi dell’estate. Una splendida occasione per conoscere da vicino il territorio da cui il “re dei vini” trae origine, alimentandosi degli aromi e dei colori di un paesaggio unico al mondo.

Baroliadi 2005 – 21 agosto – Serralunga d’Alba

Appuntamento da non perdere per tutti coloro che sono in Piemonte la prima domenica dopo Ferragosto. A Serralunga d’Alba, per il quarto anno consecutivo, sono organizzate le “BAROLIADI 2005”, manifestazione di carattere sportivo-folkloristico che in quest’edizione saranno ospitate nell’anello del centro storico.

Le rappresentative comunali che collaborano alla manifestazione sono, oltre a Serralunga: Novello, Barolo, Castiglion Falletto, Roddino, Vergne, Monforte d’Alba e La Morra, con oltre 150 persone tra partecipanti ed organizzazione.

Durante le precedenti edizioni, la manifestazione ha riscosso un notevole successo ed ha raggiunto gli scopi prefissati, quali la promozione dell’attività sportiva e sociale, nonché di quella turistica, facendo conoscere le bellezze naturali, artistiche, i prodotti locali, le specialità gastronomiche ed artigiane che costituiscono la prerogativa principale delle nostre terre.

Le “BAROLIADI 2005” come le altre 3 edizioni precedenti, avranno come tema la rievocazione di particolari situazioni, momenti e soprattutto attività che costituiscono la vita contadina attraverso giochi basati sulla preparazione e sulla presentazione di prodotti tipici locali

Programma Baroliadi 2005

  • dalle ore 10.00 alle ore 19.30: degustazione e vendita di prodotti tipici regionali abbinati ai vini degli 8 comuni partecipanti;

  • dalle ore 15.00: inizio dei giochi di rievocazione storica, culturale ed enogastronomica, nell’anello superiore del paese.

  • dalle ore 20.00: premiazione delle squadre con la consegna del drappo (simbolo e stemma della manifestazione) e distribuzione ai partecipanti e pubblico di agnolotti tipici di Langa e Barolo dei produttori degli 8 comuni partecipanti, accompagnati da musica popolare e spettacolo di cabrate con “Claudia Penoni”.

    Informazioni

    Comitato Pro Baroliadi dei Comuni del Barolo

    presso Associazione Pro Serralunga – Via Foglio n° 1 – 12050 Serralunga d’Alba CN

    tel. 0173.613165 – cell. 339.689.3244

    http://www.baroliadi.org – [email protected]

    Festa del vino Barolo 2005 – 9-11 settembre – Barolo

    Il borgo di Barolo attenderà visitatori, appassionati e semplici curiosi in quel momento magico in cui le colline – ancora memori del rigoglio estivo – mutano aspetto e colori, a preludio della successiva vendemmia.

    Evento clou della festa, domenica 11 settembre a partire dalle ore 10,30, con l’itinerario del Gusto alla scoperta dei sapori, un appetitoso percorso enogastronomico lungo le vie del paese diviso in varie tappe, con una serie di banchi d’assaggio e degustazione che proporranno le prelibatezze dell’eccellenza gastronomica di tutto il Piemonte e di altre regioni italiane, accuratamente selezionate e proposte al pubblico direttamente dai produttori.

    Sarà così possibile gustare una serie di piatti caldi appositamente preparati dagli chef locali, dagli agnolotti al plin (così chiamati per la caratteristica forma irregolare data dal “plin”, il pizzicotto che stringe l’agnolotto fra pollice, indice e medio) al risotto al Barolo, fino alle tinche di Ceresole, vanto del panorama ittico locale.

    La passeggiata nel gusto continuerà poi con tutta una serie di piccoli assaggi che i visitatori potranno effettuare spostandosi tra un banco e l’altro. Protagonisti di questa autentica immersione nel mare della golosità i salumi al Barolo, l’olio imperiese, il peperone di Carmagnola, i funghi di Calizzano, il pane confezionato con vari tipi di farina, il miele di Montezemolo e quello della Valle Soana, le conserve di verdure sott’olio, le lumache, il salame e la bresaola di struzzo alpino, le acciughe al verde e naturalmente l’uva locale. Ma anche il meglio della produzione casearia piemontese e non: i formaggi della Valle Sacra, il Bra, il Caprino dolce del Moncenisio, il Castelmagno, l’Erborinato di pecora della Val Chiusella, il Margaro della Valle Po, il Murazzano, il Raschera, il Seirass del fen della Valle Pellice, il Pecorino sardo. Ed infine un’irresistibile carrellata di preziosità dolciarie: la frutta sciroppata, i piccoli frutti di bosco della Bisalta al Barolo, la crema alla nocciola Piemonte Igp, gli albesi al Barolo, il torrone di Alba, la crema al cioccolato al Barolo Chinato, i gianduiotti torinesi abbinati al Barolo Chinato.

    Enoturisti ed appassionati potranno quindi costruire il proprio itinerario goloso preferito, spostandosi tra una proposta gastronomica e l’altra.

    Centro indiscusso dell’itinerario del gusto, ovviamente, le degustazioni delle migliori etichette docg del Barolo dei produttori di Barolo, chiamati a celebrare un perfetto matrimonio dei sensi tra il più grande dei vini e i suoi pari in ambito gastronomico.

    La rassegna enologica, tra itinerari del gusto e tradizioni popolari, ovviamente godrà della splendida cornice paesaggistica e culturale delle Langhe piemontesi, caratterizzate dal verde intenso dell’estate che si avvia alla conclusione. Il paesaggio si colora dei primi riflessi autunnali, lasciando pian piano spazio alle sfumature del rosso e del viola, colori primari dell’imminente periodo di vendemmia. È questo il periodo migliore per apprezzare la bellezza della campagna e delle colline, pronte ad accogliere i visitatori con il loro intenso bouquet di aromi e di sapori, con la prima aria frizzante che annuncia l’autunno, con il calore ospitale della gente di Langa.

    Quella di Barolo sarà un’occasione irripetibile, dunque, anche per passeggiare lungo le caratteristiche stradine di campagna che dal paese si dipanano verso le frazioni, perdendosi in mezzo agli scenografici filari delle vigne.

    La festa darà poi modo a chi soggiornerà a Barolo di trascorrere alcuni giorni a diretto contatto con l’arte, la cultura, la storia. Durante le tre giornate sarà infatti possibile andare alla scoperta del paese che ha dato i natali al “re dei vini” visitando il centro storico d’impianto medioevale, il castello dei marchesi Falletti e l’Enoteca Regionale del Barolo. Impossibile dimenticare, poi, le visite alle cantine del Comune di Barolo, tutte aperte, nella cui atmosfera rarefatta e carica di suggestione e profumi il Barolo prende pian piano forma, fino a diventare il più pregiato dei vini.

    Immancabili, come in ogni festa che si rispetti, anche i momenti dedicati allo spettacolo, all’arte ed alle tradizioni popolari. Ricordiamo in particolare la mostra per le vie del paese del gruppo “Pittori di Langa”, il mercatino delle pulci, una serie di animazioni appositamente studiate per i bambini, e la presenza di vari “madonnari” che riprodurranno sulla sede stradale le più famose opere pittoriche dedicate al vino.

    Informazioni Festa del vino Barolo 2005 – 9-11 settembre – Barolo

  • TURISMO IN LANGA – via Cavour 16 – 12051 Alba (Cn)

    Tel. 0173/364030 – www.turismoinlanga.it – [email protected]

  • ENOTECA REGIONALE DEL BAROLO

    c/o Castello Comunale Falletti – Barolo (Cn) – Tel. 0173/56277

  • Come si arriva: Autostrada A6 Torino – Savona, uscita Marene. Da qui seguire le indicazioni per Bra. Successivamente svoltare a destra e seguire le indicazioni per Pollenzo e Alba. Una volta giunti in prossimità dell’abitato di Roddi, svoltare a destra sulla provinciale e seguire le indicazioni per Barolo.

    L’offerta di viaggio

    Il tour operator I Cannubi in occasione della Festa del Barolo 2005 propone un week-end nelle Langhe, sabato 10 e domenica 11 settembre.

    Il prezzo dell’offerta è di 95 € a persona e comprende un pernottamento con prima colazione presso un’azienda agrituristica nelle Langhe; una cena presso un ristorante tipico delle Langhe (bevande escluse), durante la quale si potranno assaporare i piatti più tradizionali del territorio; la partecipazione all’evento Festa del Barolo nella giornata di domenica, comprendente un ticket valido per un bicchiere di Barolo ed un assaggio nel contesto della festa; una visita con degustazione presso un torronificio locale; gli ingressi ai castelli di Barolo e Grinzane Cavour.

    Per informazioni sull’offerta di viaggio: I CANNUBI TOUR OPERATOR – Tel. 0173/440452

    di Claris