A Nicoletta Costa il Grinzane Junior

gennaio 29, 2003 in Attualità da Stefano Mola

33373(1)

Giovedì 30 gennaio, presso la Galleria d’Arte Moderna di Torino (Via Magenta), alle 10:00, verranno premiati i vincitori del Grinzane Junior 2003. I signori giurati bambini, appartenenti a dodici classi di quattro scuole elementari e otto laboratori di lettura del Sistema Educativo del Comune di Torino, hanno deciso: vince il Grinzane Junior 2003 Nicoletta Costa, con “Giulio Coniglio. Storie per un anno” (Franco Panini Ragazzi)

Ricordiamo gli altri libri finalisti, che erano stati scelti dai signori giurati “meno bambini” (diciamo così nella speranza e nell’augurio che non abbiano del tutto perso contatto con la magia dell’infanzia): David Grossman, “Buonanotte Giraffa” (Mondadori); Ian Whybrow e Christian Birmingham, “Io non ho paura” (Mondadori); Nadia Bellini-Alessandro Sanna, “Il re in bicicletta” (Jaca Book); Uri Orlev, “Battista e il leone” (Motta Junior); Allan Ahlberg & Raymond Briggs “Le avventure di Bert” (Il Castoro). E ricordiamo anche chi sono, questi giurati “meno bambini”: Teresa Buongiorno, Roberto Denti, Bianca Pitzorno, Donata Righetti e Giuliano Soria.

Il libro della vincitrice contiene quattro storie, ispirate alle stagioni. È interamente illustrato, perché Nicoletta Costa, nata a Trieste nel 1953, è una delle illustratrici italiane più famose all’estero, vincitrice del Premio Catalonia d’Illustraciò e per ben due volte del Premio Andersen. I suoi personaggi più famosi sono La Nuvola Olga e la Strega Teodora.

Giovedì verranno inoltre consegnati i premi per la sezione dedicata ai libri e ai saggi che meglio esprimono i valori della tolleranza e del rispetto dei diritti umani. I vincitori sono Gerda Muller con “Indovina cosa succede ­ Una passeggiata invisibile” (Babalibri) e Paolo Marabotto con “Il paese dei colori” (Lapis Editore). Sono stati designati da una Giuria di Educatori di scuole base e dell’infanzia di Brescia, Bergamo, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Torino, Reggio Emilia e Roma individuati dal Ministero dell’Istruzione.

Lo scrittore spagnolo Alfredo Conde riceverà un premio speciale per il libro “Barriga Verde e o demo negro ­ texto para teatro de Tìteres” (editore Pedra Aguda).

di Stefano Mola